web designer Umbria

Usare la tecnologia per contestualizzare una vicenda storica romanzata? Fatto, con la serie TV inedita ZUGZWANG e con il primo episodio LA REGINA DEGLI SCACCHI!

All’ indirizzo https://www.youcanprint.it/fiction-storico/la-regina-degli-scacchi-9791220316743.html c’è un libro dal titolo provocatorio messo in commercio dal sottoscritto, tra l’altro uscito proprio recentemente. Essendo questa saga storica scacchistica intitolata ZUGZWANG una serie TV (è mia intenzione rivenderla a Netflix, quindi non copiate!), il primo episodio non poteva che chiamarsi “la regina degli scacchi“, nell’ ottica del polverone mediatico e dell’ improvviso interesse che hanno avuto gli scacchi a seguito della serie Netflix omonima a sua volta ispirata dal libro di Walter Trevis (indovinate un pò quale è il titolo?) edito nel 1983. Non è solo una questione di seguire le mode con il titolo o di mettere in atto operazioni di web marketing, di fatto ci sono questioni che al momento richiederebbero una spiegazione poco sintetica, quindi torniamo al tema. Come è nata la mia serie TV? Intanto dal periodo oscuro che stiamo vivendo, una attualità di transizione che riporta per certi versi al XVII secolo, periodo che mi affascina nel suo declino finalizzato alla nascita dell’ era moderna, ho trovato dei parallelismi. Chissà forse anche noi a nostra insaputa adesso siamo una sorta di “vecchio sistema feudale” che ha bisogno di rigenerarsi attraverso eventi cruenti come quelli del seicento. Per mettere a fuoco quel periodo ho usato con l’idea anche di imparare meglio codeigniter framework, un CMS all’ indirizzo http://umbriawayformazione.altervista.org/ci_project_seicento/ dove ho trascorso due mesi a organizzare e accentrare delle informazioni con non poche difficoltà tecniche, che poi si sono rese utili per riportare in vita gli eroi degli scacchi di quel periodo, inseriti in un contesto di dominazione spagnola in Italia che apre le porte a intrighi, complotti, accordi striscianti tra Potenti e congiure a base di veleno, il tutto per il consolidamento della dominazione su territorio straniero. Senza entrare nei motivi della bancarotta degli spagnoli che accompagna parallelamente tutta la mia saga scacchistica (ovviamente non posso dire altro, altrimenti nessuno acquisterà il primo episodio!), ma che non impedisce loro di rimarcare una autorità per spremere di dazi il popolo affamato, diciamo che l’idea di fondo è quella di raccontare una vicenda come quello della prima competizione sportiva scacchistica della storia apparentemente in primo piano, quando però in sottofondo brilla la cronologia storica che in quel periodo non è certo di rosee prospettive, tolti stati in fervente sviluppo come Inghilterra e Olanda, che sfruttano il declino del Mar Mediterraneo in favore di nuove rotte commerciali sparse verso ogni dove.

Scacchi Inediti con la serie TV ZUGZWANG! Primo episodio LA REGINA DEGLI SCACCHI!

Quindi alla domanda se sia nato prima l’uovo o la gallina non saprei cosa rispondere. E’ stata la tecnologia che ha ispirato l’opera letteraria o viceversa? La novella è stata scritta di getto in tre giorni a cavallo dello strano capodanno di quest’ anno e proprio per la sua caratteristica di fluida psicoespressione è comunque un’ opera che pur non accostandosi ai Promessi Sposi del Manzoni (ci mancherebbe!) presenta al suo interno misteri insolubili e oscure macchinazioni politiche alle spalle dei due nostri eroi per eccellenza, l’Abruzzese e il Puttino! Diciamo che la tecnologia ha supportato egregiamente fornendo informazioni coerenti la trama di questo mio primo episodio televisivo, disponibile per l’acquisto all’ indirizzo: https://www.youcanprint.it/fiction-storico/la-regina-degli-scacchi-9791220316743.html . Perchè dovete comprare questo libro? Semplice: perchè così posso continuare a investire nel self-publishing e finire tutta la serie e rivenderla a Netflix, ma anche perchè il primo episodio oltre che essere avventuroso e divertente in stile cappa e spada, mostra delle peculiarità descrittive che solo chi ha giocato a scacchi può conoscere per poterle rendere plateali nella narrazione! Ma quindi è un libro solo per scacchisti? Certo che no! E’ un thriller storico dove gli scacchi diventano l’elemento simbolico ideale per decidere le sorti del destino umano! Non solo. Scopriamo anche se siamo dentro le questioni sportive che la difesa berlinese e il doppio Muzio sul gambetto di re sono varianti nella fase di apertura nate proprio in quel periodo!

Il seicento, un secolo di cambiamenti cruenti e di trasformazioni decisive!