web marketing Umbria

Web Marketing Umbria e Angular: puntata II

web marketing umbriaAll’ indirizzo https://umbriawayformazione.wordpress.com/2017/12/13/web-marketing-umbria-scacco-matto-ad-angular-prima-puntata/ é scesa in campo la triade chess-inglese-angular intesi come contenitori di complessità che hanno delle analogie parentali tra settori così diversi ma paradossalmente così uguali per alcune caratteristiche. In particolare per Angular la stele di Rosetta parlava con caratteri cifrati: cmd, node -v, git bush, npm -v, git hub, repository, download git for windows, angular CLI, npm install – g@angular/cli, ng da bush, ng help, ng new, dipendenze, scheletro e pacchetti, tab e l’autocompletamento, ls -all, ng serve, http://localhost:4200, moduli, componenti e direttive. A questo punto non resta che svelare l’arcano e interpretare questi oscuri geroglifici con web marketing Umbria, parlando prima come di consueto di una partita di scacchi che é la Kasparov – Petrosjan giocata a Niksic 1983. Kasparov a quei tempi aveva un conflitto di inferiorità con il famoso GM che riusciva dopo lunghe estenuanti difese a prevalere con colpi di scena fantasmagorici come una famosa mossa di re che Petrosjan fece per sottrarsi a un attacco da matto dove l’arrocco lungo del nero era sotto bombardamento. Questa volta però il giovane Kasparov riesce a vincerla questa partita ripagando con la stessa moneta il suo opponente: http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1070065, dove però prima di concretizzare con tecnica posizionale sopraffina il bianco riesce comunque nel mediogioco a creare grandi complicazioni tattiche, culminate poi in un finale vincente. Prima di entrare nel vivo dei misteri di Angular alla Giacobbo entriamo nel vivo anche delle complesse strutture grammaticali anglosassoni affrontando in questo post la spinosa questione dell’ articolo determinativo THE. La difficoltà rispetto alla lingua italiana sta nel fatto che corrisponde alle tre forme singolari il, lo, la ma anche quelli plurali come i, gli, le. THE é invariabile e serve quindi per tutti i generi, numeri e casi, per il singolare, il plurale, il maschile e il femminile. Esempi di uso per il singolare sono the armchair (la poltrona), the priest (il prete), the nun (la suora). Per il plurale abbiamo guarda un pò espressioni un pò strane come the armchairs, the priests e the nuns per la famosa regola della S posta alla fine che sta ad indicare il plurale. La E di the si pronuncia: e molto chiusa davanti a una consonante (es the banana), mentre si pronuncia I davanti a vocale (es. the apple). The si usa prima di nomi che vengono considerati unici: the sky (il cielo) e the universe (l’universo). Si usa prima di un nome indicante cose o persone, a cui ci si é già riferiti precedentemente (I met a client. The client gave me his business card – Ho incontrato un cliente. Il cliente mi ha dato il suo biglietto da visita). Prima di un nome quando esso si riferisce a una cosa ben specifica: The dolphin (in the aquarium) is intelligent, il delfino (quello specifico dell’ acquario) é intelligente. Attenzione perché poi non si usa in certe situazioni specifiche, ad esempio in espressioni generali come: “Dolphins (in general) are intelligent”. Si usa prima di aggettivo che indica una specifica classe di persone ad esempio The rich and the poor live in different neighborhoods – i riweb marketing umbriacchi e i poveri abitano in quartieri diversi- o anche The young and the old need particular help – i giovani e i vecchi hanno bisogno di particolare aiuto. Si usa prima di fiumi, mari, oceani, catene montuose, isole e punti cardinali e anche davanti a nomi di nazione se sono al plurale: the Pacific Ocean, the Po, the Samoan Islands, the Philippines, the Alps, the South of Europe, the Mediterranean Sea. Repubbliche, Stati o formule con United vogliono il THE, ad esempio: the Republic of Ireland, The United Kingdoom. Anche gli strumenti musicali vogliono il THE come nell’ esempio: the piano. A questo punto verrebbe da chiedersi con web marketing Umbria QUANDO NON SI USA ma su questa risposta ci focalizzeremo in una delle prossime puntate su Angular! Ed é giunto il momento di spiegare uno ad uno i geroglifici del famoso framework di Google. Per prima cosa si installa NODE JS e NPM e poi ANGULAR CLI. Node JS si installa all’ indirizzo https://nodejs.org/it/ in maniera veloce e intuitiva scegliendo la versione del sistema operativo corrispondente. Ovviamente si può cercare il download anche per i sistemi operativi LINUX. Durante l’installazione occorre seguire le impostazioni di default tenendo presente che il software in questo modo avrà un PATH completo ossia si potrà lanciare da qualsiasi punto del file system. Dalle opzioni prima dell’ INSTALL verificare che sia già incluso e selezionato il MANAGER dei pacchetto per l’appunto NPM. Per verificare se il pacchetto é stato installato con successo si lancia il comando cmd da riga di comando di windows e il successivo node -v per verificare due situazioni diverse, ossia che il famoso PATH universale funzioni e che ci sia una versione del software installata che verrà segnalata a video. Se il path non é corretto si cerca variabile di ambiente come definizione sempre in CMD e si modificherà la riga di comando per i programmi eseguibili aggiungendo NODE ma il problema nella maggior parte dei casi non dovrebbe verificarsi. A questo punto con web marketing umbria saltiamo al passo successivo, ossia rispondere alla domanda criptica: ma NPM sta correndo? Come lo verifico? Nel consueto modo ossia npm -v, dove V sta appunto a sottolineare la richiesta di versione. A questo punto occorre installare il pacchetto di Angular con NPM dove la documentazione ufficiale che si può trovare in rete indica per risolvere il problema il comando npm install – g@angular/cli, procedura che richiede un pò di tempo a seconda dei requisiti di sistema. GIT poi é da installare sia per condividere il codice, sia per avere traccia delle modifiche, sia per installare la console git bash for windows e il tutto si trova all’ indirizzo https://git-scm.com/ . La linea di comando della GIT Bash é contrassegnata dal famoso $ e il tutto serve per poter utilizzare i comandi LINUX anche su Windows tipo PWD o CLEAN per esempio, nel caso si voglia uniformare le procedura di sviluppo. Se usiamo la console di Windows con CMD ci conviene fare tasto destro prima di lanciare sull’ applicazione e dare il comando esegui come AMMINISTRATORE in modo da potere gestire tutto ovunque senza limitazioni. Per tornare all’ installazione del CLI di Angular prima del famoso comando dato prima, evidenziamo con web marketing Umbria i siti https://angular.io/guide/quickstart e https://cli.angular.io/ dove lo sviluppatore può estrapolare le linee guida di installazione e funzionamento. Il comando npm install -g sta per l’appunto ad indicare un path universale per lanciare angular da qualunque cartella senza limitazione di PATH. Da ricordare che per i sistemi MAC o LINUX il comando va anticipato con l’espressione “sudo” seguita dalle nostre credianziali di accesso. Angular CLI ha una serie di comandi visibili impartendo il comand ng che visualizzerà tutta una serie di opzioni a disposizione. Sulla documentazione on line troviamo i comandi che ci servono per andare avanti come nh help per esempio. A questo punto con web marketing Umbria spingiamoci oltre e chiediamoci ma come faccio a creare un primo progetto? Magari mi sono creato una cartella specifica per i progetti angular prima e dopo essermi posizionato all’ interno creerò la struttura che mi serve per avere a disposizione tutte le risorse necessarie con il comando ng new nome cartella che conterrà il progetto, dentro verranno installate tutte le dipendenze e i moduli e i pacchetti scaricati con NPM. Posizionandomi all’ interno del progetto e listando con ls -al (listare) da bash git (é un comando linux equivalente al dir di windows) vedrò che adesso ho una struttura e per lanciare l’applicazione devo lanciare il comando ng serve abilitato alla compilazione che abiliterà anche la famosa porta 4200 da localhost per cui andando su http://localhost:4200 io avrò la possibilità di iniziare a lavorare sulla mia APP vedendo i caricamenti in tempo reale. Questo processo di compilazione riguarda in particolare il linguaggio typescript che verrà compilato in javascript MULTIPIATTAFORMA. Alla prima compilazione il processo ci mettrà un pò a macinare il tutto ma nelle successive il processo é molto più veloce perché il sistema riconosce in automatico le modifice paraiali. A questo punto web marketing Umbria si ferma perché la carne al fuoco é davvero molta ricordando che la grafica per i post sui portali umbriaway consulting sono forniti royalty free da http://www.unsplash.com, prossimamente resta da vedere la questioni delle prime modifiche e della compilazione parziale oltre a capire la struttura della nostra applicazione! Stay tuned con web marketing Umbria!

Annunci